I Quattro Regni

Esistono diverse popolazioni su Kios, il continente dove si svolge la nostra storia: alcune sono più avanzate, altre più primitive. La società culturalmente e tecnologicamente più avanzata è quella dei Quattro Regni, residuo del cuore di quello che una volta era il grande Impero Avoniano.

Società, magia e tecnologia

La società su Kios è molto simile a quella del Basso Medioevo in Italia intorno al XIII e al XIV secolo. La Magia svolge in questa società un ruolo analogo e parallelo a quello che la Tecnologia svolge nella nostra. Se quindi da una parte la presenza della magia ha ritardato in alcune aree uno sviluppo più prettamente tecnologico, in altre ha fatto da catalizzatore anche alla ricerca tradizionale. Inoltre la possibilità di comunicare a distanza o di ottenere attraverso la magia risultati analoghi a quello di tecnologie più avanzate rispetto al medioevo classico, fa sì che la struttura sociale, seppure medievale, abbia una connotazione per alcuni versi più simile a quella del XVI secolo. Un esempio ne è l’utilizzo abbastanza esteso che viene fatto del vetro, piuttosto raro e costoso, peraltro, nel nostro medioevo.

Culture

Esistono diverse culture su Kios. Tutte, peraltro, condividono una visione della vita più concreta e spesso più crudele di quella tipica del nostro secolo. In particolare il valore dato alla vita è molto relativo. Violenze, torture e stupri non sono ovviamente considerati positivamente dal singolo individuo e pur tuttavia la società, nel suo complesso, li considera realtà inevitabili, ne più ne meno come le malattie e la morte per incidente o per vecchiaia.

La Mano

Un esempio è la Corporazione degli Assassini, ovvero la “Mano”, di cui fa parte anche Aggart. Non solo essa viene accettata alla pari delle altre corporazioni, ma se ne riconosce addirittura l’utilità come “servizio pubblico”, atteggiamento assolutamente impensabile nella società moderna. Per assurdo, infatti, l’esistenza di una corporazione che ha il monopolio dell’uccisione su commissione, riduce nei Quattro Regni il ricorso a vendette private e a faide spesso inutilmente sanguinose e crudeli.

Gilde e corporazioni

In generale, ogni mestiere nei Quattro Regni è regolato da una Gilda o da una Corporazione. Un Mastro Artigiano è spesso considrato alla pari di un Nobile Minore, pur non avendone i privilegi. Quello di Mago è considerato un mestiere a tutti gli effetti. La Corporazione dei Maghi si chiama “Magistero”.

I Quattro Regni

Esistono diverse popolazioni su Kios, il continente dove si svolge la nostra storia: alcune sono più avanzate, altre più primitive. La società culturalmente e tecnologicamente più avanzata è quella dei Quattro Regni, residuo del cuore di quello che una volta era il grande Impero Avoniano.

Società, magia e tecnologia

La società su Kios è molto simile a quella del Basso Medioevo in Italia intorno al XIII e al XIV secolo. La Magia svolge in questa società un ruolo analogo e parallelo a quello che la Tecnologia svolge nella nostra. Se quindi da una parte la presenza della magia ha ritardato in alcune aree uno sviluppo più prettamente tecnologico, in altre ha fatto da catalizzatore anche alla ricerca tradizionale. Inoltre la possibilità di comunicare a distanza o di ottenere attraverso la magia risultati analoghi a quello di tecnologie più avanzate rispetto al medioevo classico, fa sì che la struttura sociale, seppure medievale, abbia una connotazione per alcuni versi più simile a quella del XVI secolo. Un esempio ne è l’utilizzo abbastanza esteso che viene fatto del vetro, piuttosto raro e costoso, peraltro, nel nostro medioevo.

Culture

Esistono diverse culture su Kios. Tutte, peraltro, condividono una visione della vita più concreta e spesso più crudele di quella tipica del nostro secolo. In particolare il valore dato alla vita è molto relativo. Violenze, torture e stupri non sono ovviamente considerati positivamente dal singolo individuo e pur tuttavia la società, nel suo complesso, li considera realtà inevitabili, ne più ne meno come le malattie e la morte per incidente o per vecchiaia.

La Mano

Un esempio è la Corporazione degli Assassini, ovvero la “Mano”, di cui fa parte anche Aggart. Non solo essa viene accettata alla pari delle altre corporazioni, ma se ne riconosce addirittura l’utilità come “servizio pubblico”, atteggiamento assolutamente impensabile nella società moderna. Per assurdo, infatti, l’esistenza di una corporazione che ha il monopolio dell’uccisione su commissione, riduce nei Quattro Regni il ricorso a vendette private e a faide spesso inutilmente sanguinose e crudeli.

Gilde e corporazioni

In generale, ogni mestiere nei Quattro Regni è regolato da una Gilda o da una Corporazione. Un Mastro Artigiano è spesso considrato alla pari di un Nobile Minore, pur non avendone i privilegi. Quello di Mago è considerato un mestiere a tutti gli effetti. La Corporazione dei Maghi si chiama “Magistero”.

La società

I Quattro Regni

Esistono diverse popolazioni su Kios, il continente dove si svolge la nostra storia: alcune sono più avanzate, altre più primitive. La società culturalmente e tecnologicamente più avanzata è quella dei Quattro Regni, residuo del cuore di quello che una volta era il grande Impero Avoniano.

Società, magia e tecnologia

La società su Kios è molto simile a quella del Basso Medioevo in Italia intorno al XIII e al XIV secolo. La Magia svolge in questa società un ruolo analogo e parallelo a quello che la Tecnologia svolge nella nostra. Se quindi da una parte la presenza della magia ha ritardato in alcune aree uno sviluppo più prettamente tecnologico, in altre ha fatto da catalizzatore anche alla ricerca tradizionale. Inoltre la possibilità di comunicare a distanza o di ottenere attraverso la magia risultati analoghi a quello di tecnologie più avanzate rispetto al medioevo classico, fa sì che la struttura sociale, seppure medievale, abbia una connotazione per alcuni versi più simile a quella del XVI secolo. Un esempio ne è l’utilizzo abbastanza esteso che viene fatto del vetro, piuttosto raro e costoso, peraltro, nel nostro medioevo.

Culture

Esistono diverse culture su Kios. Tutte, peraltro, condividono una visione della vita più concreta e spesso più crudele di quella tipica del nostro secolo. In particolare il valore dato alla vita è molto relativo. Violenze, torture e stupri non sono ovviamente considerati positivamente dal singolo individuo e pur tuttavia la società, nel suo complesso, li considera realtà inevitabili, ne più ne meno come le malattie e la morte per incidente o per vecchiaia.

La Mano

Un esempio è la Corporazione degli Assassini, ovvero la “Mano”, di cui fa parte anche Aggart. Non solo essa viene accettata alla pari delle altre corporazioni, ma se ne riconosce addirittura l’utilità come “servizio pubblico”, atteggiamento assolutamente impensabile nella società moderna. Per assurdo, infatti, l’esistenza di una corporazione che ha il monopolio dell’uccisione su commissione, riduce nei Quattro Regni il ricorso a vendette private e a faide spesso inutilmente sanguinose e crudeli.

Gilde e corporazioni

In generale, ogni mestiere nei Quattro Regni è regolato da una Gilda o da una Corporazione. Un Mastro Artigiano è spesso considrato alla pari di un Nobile Minore, pur non avendone i privilegi. Quello di Mago è considerato un mestiere a tutti gli effetti. La Corporazione dei Maghi si chiama “Magistero”.

Questo sito utilizza solo cookie di tipo tecnico per il suo funzionamento e non memorizza dati personali di alcun genere.