Ona Ettài ac’Stannair

Figlio di Aron Zabik, un Mago della Guerra ucciso nel villaggio di Kulede, ai piedi dei Gemelli, è un membro del Magistero di Loth. Incaricato dal suo maestro di investigare su una serie di stragi avvenute nel nord del Paese, Ona è soprattutto uno studioso, anche se non si può certo considerare un “topo da biblioteca”. Particolarmente esperto di magia, è una persona molto sensibile ma dotata anche di spirito pratico, che fa della razionalità e della coerenza il suo stile di vita. Determinato nelle sue decisioni, è disposto a qualsiasi sacrificio pur di raggiungere gli obiettivi che si è dato. Mantiene sempre un profilo molto basso cercando di passare inosservato il più possibile. Nel primo romanzo si presenta come un personaggio “piatto”, che contrasta fortemente con il carattere esuberante di Messala, l’amazzone.

Messala

È un’amazzone del Cerchio di Àssora che si guadagna da vivere come mercenaria. Assunta da Ona Ettài per fargli da guardia del corpo, Messala è un’abile combattente, ma è dotata di una cultura alquanto approssimativa e con un modo di fare piuttosto rozzo e diretto, ai limiti del volgare. In realtà in lei c’è molto di più di quanto sembri, ma il suo passato l’ha portata a evitare di farsi coinvolgere sentimentalmente non solo nei confronti delle altre persone, ma anche di una causa o di un ideale.

Ona Ettài ac’Stannair

Figlio di Aron Zabik, un Mago della Guerra ucciso nel villaggio di Kulede, ai piedi dei Gemelli, è un membro del Magistero di Loth. Incaricato dal suo maestro di investigare su una serie di stragi avvenute nel nord del Paese, Ona è soprattutto uno studioso, anche se non si può certo considerare un “topo da biblioteca”. Particolarmente esperto di magia, è una persona molto sensibile ma dotata anche di spirito pratico, che fa della razionalità e della coerenza il suo stile di vita. Determinato nelle sue decisioni, è disposto a qualsiasi sacrificio pur di raggiungere gli obiettivi che si è dato. Mantiene sempre un profilo molto basso cercando di passare inosservato il più possibile. Nel primo romanzo si presenta come un personaggio “piatto”, che contrasta fortemente con il carattere esuberante di Messala, l’amazzone.

Messala

È un’amazzone del Cerchio di Àssora che si guadagna da vivere come mercenaria. Assunta da Ona Ettài per fargli da guardia del corpo, Messala è un’abile combattente, ma è dotata di una cultura alquanto approssimativa e con un modo di fare piuttosto rozzo e diretto, ai limiti del volgare. In realtà in lei c’è molto di più di quanto sembri, ma il suo passato l’ha portata a evitare di farsi coinvolgere sentimentalmente non solo nei confronti delle altre persone, ma anche di una causa o di un ideale.

I coprotagonisti

Ona Ettài ac’Stannair

Figlio di Aron Zabik, un Mago della Guerra ucciso nel villaggio di Kulede, ai piedi dei Gemelli, è un membro del Magistero di Loth. Incaricato dal suo maestro di investigare su una serie di stragi avvenute nel nord del Paese, Ona è soprattutto uno studioso, anche se non si può certo considerare un “topo da biblioteca”. Particolarmente esperto di magia, è una persona molto sensibile ma dotata anche di spirito pratico, che fa della razionalità e della coerenza il suo stile di vita. Determinato nelle sue decisioni, è disposto a qualsiasi sacrificio pur di raggiungere gli obiettivi che si è dato. Mantiene sempre un profilo molto basso cercando di passare inosservato il più possibile. Nel primo romanzo si presenta come un personaggio “piatto”, che contrasta fortemente con il carattere esuberante di Messala, l’amazzone.

Messala

È un’amazzone del Cerchio di Àssora che si guadagna da vivere come mercenaria. Assunta da Ona Ettài per fargli da guardia del corpo, Messala è un’abile combattente, ma è dotata di una cultura alquanto approssimativa e con un modo di fare piuttosto rozzo e diretto, ai limiti del volgare. In realtà in lei c’è molto di più di quanto sembri, ma il suo passato l’ha portata a evitare di farsi coinvolgere sentimentalmente non solo nei confronti delle altre persone, ma anche di una causa o di un ideale.

Questo sito utilizza solo cookie di tipo tecnico per il suo funzionamento e non memorizza dati personali di alcun genere.